home page chi siamo spettacoli produzioni links utili contattaci musica foto
 

home page
 
LABORATORI TEATRALI 2017


Nella cornice TEATRI DI PACE

l' Associazione Culturale Ananché
in collaborazione con l'Associazione Heliogabalus,
il Polo Museale Regionale della Sardegna,
il Museo Archeologico G.A. Sanna,
ed i Comuni di Sassari e Porto Torres,

presentano il progetto

"MATRILINEARE"
LABORATORI TEATRALI ISPIRATI ALLA DEA MADRE

e


proiezione docu-film "NURAXIA2009"
PRATICHE DI TEATRO NEI NURAGHI

IDEAZIONE E DIREZIONE

a cura di GRAZIA DENTONI
direttrice artistica di Ananché e di Teatri di Pace

All'interno delle sale del Museo:
MOSTRA SCULTOREA: "100 meno UnA, guerriere di Pace"
di Vittoria Nieddu
ESPOSIZIONE FOTOGRAFICA: "Trattas Antigas"
di Federica Ciotti

ORGANIZZAZIONE CELESTE CIOTTI

"MATRILINEARE 2017" COMUNICATO STAMPA - MUSEO SANNA (SS)

MATRILINEARE lab. teatrali 2017

Alcune culture idolatrano il corpo femminile nella sua interezza,
capace di nutrire i bambini, di far l'amore, di danzare e cantare,
di partorire e di sanguinare senza morire

Clarissa Pinkola Estès


La Dea Madre terra, da lei tutto nasce e con lei cresce...


Spirito guida Marija Gimbutas

Matrilineare è un progetto sociale e poetico che consiste nell’organizzazione di attività di sensibilizzazione alla gravidanza, alla nascita e alla maternità, quindi alla vita e all’evoluzione della specie, attraverso azioni poetiche. E’ un percorso di pratica poetico teatrale ispirato alla DEA MADRE.

Matrilineare è un progetto nato nell’ambito della rassegna Terra Madre nel 2011 prodotto dal circuito pubblico per lo spettacolo e dal circuito bibliotecario regionale Ladiris e realizzato col contributo della provincia di Cagliari e della Regione Sardegna. Nell’ambito della rassegna Terra madre, Matrilineare si occupava di proporre un percorso di pratica poetico teatrale dedicato a donne di qualsiasi tipo, età ect, il percorso era ispirato alla figura della Dea Madre.

Durante gli incontri indagheremo il processo creativo nelle sue varie manifestazioni. Indagheremo l’archetipo della dea madre attraverso la narrazione poetica del proprio esistere. Fare spazio, Perdere i confini, Nidificare, Espansione, Accelerazione dei ritmi, Perdita di controllo, Urgenza, Apertura, espulsione, Nascita.... In cerchio utilizzeremo tecniche quali il racconto orale, la lettura, la poesia, la scrittura, il canto, la danza, l'improvvisazione, in un percorso di sviluppo delle capacità immaginative e creative naturalmente presenti in ognuno di noi . Il lavoro si svolge attraverso l’utilizzo del linguaggio del corpo e della voce in relazione con lo spazio. Attraverso training, esercizi e giochi teatrali lavoreremo sulla forma, sul ritmo, e sul gruppo per scoprire le possibilità espressive del nostro corpo e acquisire un linguaggio comune. Gran parte del lavoro sarà mirato alla creazione di un unico corpo, un coro, un cerchio, dentro il quale ognuno potrà gestire le sue particolarità integrandosi con i diversi elementi che lo costituiscono. In un clima ludico, importante perché ci si possa sentire liberi di esprimersi entro certe regole tipiche dei giochi, sperimenteremo esercizi che attiveranno il nostro corpo, la nostra voce e la nostra spiritualità, così da acquisirne consapevolezza e poter "giocare" alla creazione di frammenti di poesia.

INCONTRI E DATE 15 GIUGNO ore 17.00 Museo Archeologico G.A. Sanna, Sassari Presentazione del laboratorio teatrale Matrilineare, a seguire la proiezione del film "Nuraxia, pratiche di Teatro nei nuraghi". All'interno delle sale del Museo, saranno allestite due differenti mostre: Esposizione fotografica "Trattas Antigas" di Federica Ciotti Esposizione scultorea "100 meno UnA, guerriere di Pace" di Vittoria Nieddu 14-15-16 LUGLIO, prima sessione 20-21-22 LUGLIO, seconda sessione e restituzione pubblica Per info ed iscrizioni Celeste Ciotti, 3442081239 ciotti.celeste@gmail.com heliogabalus.acsd@gmail.com

Questo progetto è stato realizzato dalle associazioni culturali Ananche in collaborazione con Heliogabalus, il Polo Museale Regionale della Sardegna, il Museo Archeologico G.A. Sanna, ed i Comuni di Sassari e Porto Torres.

MATRILINEARE lab. teatrali 2017
Locandina: "MATRILINEARE" - 2017



2017 - "MATRILINEARE" Laboratorio Poetico Teatrale
e proiezione docu-film "NURAXIA2009"
Pratiche di Teatro nei Nuraghi
VEDI SCHEDA COMPLETA - contenuti e links 2013-2017





____________________________________________



ANNNO 2016 - Nella cornice TEATRI DI PACE

l' Associazione Culturale Ananché
in collaborazione con l'Associazione Heliogabalus,

presentano

"MATRILINEARE"
LABORATORI TEATRALI ISPIRATI ALLA DEA MADRE

IDEAZIONE E DIREZIONE

a cura di GRAZIA DENTONI
direttrice artistica di Ananché e di Teatri di Pace

ORGANIZZAZIONE CELESTE CIOTTI

MATRILINEARE lab. teatrali 2017

Alcune culture idolatrano il corpo femminile nella sua interezza,
capace di nutrire i bambini, di far l'amore, di danzare e cantare,
di partorire e di sanguinare senza morire

Clarissa Pinkola Estès


La Dea Madre terra, da lei tutto nasce e con lei cresce...


Spirito guida Marija Gimbutas

TEATRI di PACE
"MATRILINEARE" e "NURAXIA2009"

Porto Torres, 24 aprile 2016

– “Perché io appartenevo alla stirpe sarda e la stirpe sarda a differenza di tutte le altre stirpi umane, col nuraghe, si era costituita in una società Matrilineare, una società imperniata sul ruolo della donna. Perché la donna non e’ prevaricatrice, in questa società ci si autogoverna e non esiste potere esecutivo, quindi non esiste potere.”

Questo passo de I racconti della Nuragheologia di Raimondo de Muro vuole essere l’anello chiave del progetto teatrale di Matrilineare, dove la matrilinearità è il passaggio di conoscenza legato alla linea materna, dalla più profonda spiritualità al nutrimento.

Un passaggio di competenze naturali legate al nostro essere umani su questa terra. In questo percorso, legato alla teatralità, la quale sarà il linguaggio artistico predominante, si indagherà l’archetipo della dea madre attraverso la narrazione poetica del proprio esistere attraverso tecniche quali il racconto orale, la lettura, la poesia, la scrittura, il canto, la danza, l’improvvisazione, in un percorso di sviluppo delle nostre capacità creative.
Matrilineare si concluderà con una performance finale in uno dei siti archeologici a cura di Grazia Dentoni, che, in quanto ideatrice del progetto, accompagnerà tutto il percorso. Tutto si svolgerà all’interno di importanti siti archeologici del nord della Sardegna, custodi di Nuraghe e Domus de Janas, luoghi ricchi di storie, imponenza ed energia.
La partecipazione è rivolta a 21 donne. Gli incontri, 5 in 5 giorni consecutivi. Gran parte del lavoro sarà mirato alla creazione di un unico corpo, un coro, un cerchio, dentro il quale ognuna potrà gestire le proprie particolarità.

Per info e costi scrivere alla mail heliogabalus@autoproduzioni.net
o chiamare al numero 344-2081239

Iscrizioni aperte fino al 2 maggio 2016.

Grazia Dentoni

 
"MATRILINEARE": il progetto
Matrilineare è un progetto sociale e poetico che consiste nell’organizzazione di attività di sensibilizzazione alla gravidanza, alla nascita e alla maternità, quindi alla vita e all’evoluzione della specie, attraverso azioni poetiche. E’ un percorso di pratica poetico teatrale ispirato alla DEA MADRE.

Matrilineare è un progetto nato nell’ambito della rassegna Terra Madre nel 2011 prodotto dal circuito pubblico per lo spettacolo e dal circuito bibliotecario regionale Ladiris e realizzato col contributo della provincia di Cagliari e della Regione Sardegna. Nell’ambito della rassegna Terra madre, Matrilineare si occupava di proporre un percorso di pratica poetico teatrale dedicato a donne di qualsiasi tipo, età ect, il percorso era ispirato alla figura della Dea Madre.

Durante gli incontri indagheremo il processo creativo nelle sue varie manifestazioni. Indagheremo l’archetipo della dea madre attraverso la narrazione poetica del proprio esistere. Fare spazio, Perdere i confini, Nidificare, Espansione, Accelerazione dei ritmi, Perdita di controllo, Urgenza, Apertura, espulsione, Nascita.... In cerchio utilizzeremo tecniche quali il racconto orale, la lettura, la poesia, la scrittura, il canto, la danza, l'improvvisazione, in un percorso di sviluppo delle capacità immaginative e creative naturalmente presenti in ognuno di noi . Il lavoro si svolge attraverso l’utilizzo del linguaggio del corpo e della voce in relazione con lo spazio. Attraverso training, esercizi e giochi teatrali lavoreremo sulla forma, sul ritmo, e sul gruppo per scoprire le possibilità espressive del nostro corpo e acquisire un linguaggio comune. Gran parte del lavoro sarà mirato alla creazione di un unico corpo, un coro, un cerchio, dentro il quale ognuno potrà gestire le sue particolarità integrandosi con i diversi elementi che lo costituiscono. In un clima ludico, importante perché ci si possa sentire liberi di esprimersi entro certe regole tipiche dei giochi, sperimenteremo esercizi che attiveranno il nostro corpo, la nostra voce e la nostra spiritualità, così da acquisirne consapevolezza e poter "giocare" alla creazione di frammenti di poesia.

INCONTRI E DATE
Per info ed iscrizioni Celeste Ciotti: 344-2081239
ciotti.celeste@gmail.com heliogabalus.acsd@gmail.com

 
MATRILINEARE lab. teatrali 2017
"MATRILINEARE" - 2016



2016 - "MATRILINEARE" Laboratorio Poetico Teatrale
VEDI SCHEDA COMPLETA - contenuti 2016


2017 - "MATRILINEARE" Laboratorio Poetico Teatrale
e proiezione docu-film "NURAXIA2009"
Pratiche di Teatro nei Nuraghi
VEDI SCHEDA COMPLETA - contenuti e links 2013-2017





____________________________________________


"MATRILINEARE MAMAI" SIMPOSIO SULLA NASCITA NATURALE
e PERCORSO POETICO TEATRALE


"MATRILINEARE MAMAI"
MATRILINEARE MAMAI


TI PUO' ANCHE INTERESSARE
____________________________________________

LIBRO “OR RHU A S’ ANDHIRA”
Presentazione LIBRP Or Rhu A S'Andhira
____________________________________________

VEDI TUTTI GLI SPETTACOLI

VEDI TUTTE LE PRODUZIONI

LABORATORI TEATRALI 2015


L’associazione culturale Ananché


in collaborazione con White rocks bay, Sardegna Sotterranea
e col contributo del Comune di Cagliari

presenta

"MATRILINEARE"
LABORATORI TEATRALI ISPIRATI ALLA DEA MADRE

IDEAZIONE E DIREZIONE a cura di

GRAZIA DENTONI con l'assistenza di SARA VASARRI

Alcune culture idolatrano il corpo femminile nella sua interezza,
capace di nutrire i bambini, di far l'amore, di danzare e cantare,
di partorire e di sanguinare senza morire

Clarissa Pinkola Estès

La Dea Madre terra, da lei tutto nasce e con lei cresce...

Spirito guida Marija Gimbutas

MATRILINEARE è un laboratorio di pratica poetico teatrale sul tema
della maternità e della Dea Madre che si svolge in 5 incontri.

Il laboratorio teatrale parte dall'alto dei cieli (Tempio di Astarte)
al ventre della terra (Cagliari sotterranea) e rinasce nel paradiso terrestre (Orto botanico)



LUOGO

TEMPIO DI ASTARTE
con visita archeologica offerta dagli archeologi di White rocks bay,
Maria Adele Ibba accompagnerà il percorso archeologico al Tempio.


DATE

22 MAGGIO ore 18:00-20:00
29 MAGGIO
30 MAGGIO

15 GIUGNO
25 GIUGNO


INFO E CONTATTI:

Ass.ne Culturale Ananché
TEL 329-4251358 377-2025251
EMAIL: infoananche@gmail.com
http://ananche.cagliariannunci.it


Ananché in collaborazione con White rocks bay, Sardegna Sotterranea
e col contributo del Comune di Cagliari.

MATRILINEARE lab. teatrali 2015
Locandina: "MATRILINEARE" lab. teatrali maggio - giugno 2015


MATRILINEARE lab teatrali 2015
Locandina: "MATRILINEARE" lab. teatrali genn. febb. marzo 2015
Luogo: Museum Shop - Museo Archeologico Nazionale di Cagliari

____________________________________________


"MATRILINEARE MAMAI" SIMPOSIO SULLA NASCITA NATURALE
e PERCORSO POETICO TEATRALE


"MATRILINEARE MAMAI"
MATRILINEARE MAMAI


TI PUO' ANCHE INTERESSARE
____________________________________________

LIBRO “OR RHU A S’ ANDHIRA”
Presentazione LIBRP Or Rhu A S'Andhira
____________________________________________

VEDI TUTTI GLI SPETTACOLI

VEDI TUTTE LE PRODUZIONI

 
   
   
 
  pagina precedente vai su