home page chi siamo spettacoli produzioni links utili contattaci musica foto
 

home page
 

Progetto per SPETTACOLO TEATRALE


FOR A DROP

L'acqua viva... preziosa e rara.
Piante, animali, uomini vengono dall'acqua
che da la vita. Il grillo porta l'acqua, annuncia
il grande cambiamento che aleggia...
Ofelia porta nell'aria con la sua danza il nuovo
messaggio: bisogna essere svegli per poter "vedere"...
Ecco come è iniziato tutto...
Col caos...


FOR A DROP - Progetto

"For a drop" il nuovo spettacolo sull'acqua sarà
realizzato in Israele, nel deserto del Negev a
Mitzpe Ramon.
Il progetto è uno dei 10 selezionati da tutto il
mondo e vedrà la sua prima uscita a Tel aviv.
Grazia è l'unica Italiana.

Ha vinto la residenza nell'ambito del progetto
Midbar (unideee città dell'arte Fondazione Pistoletto),
e passerà 4 mesi nel deserto del Negev per condurre
la ricerca e lo sviluppo del progetto, che debutterà
a Tel Aviv.






RASSEGNA STAMPA:
Unione Sarda



FOR A DROP - Progetto per lo spettacolo

ideazione: Grazia Dentoni

Il progetto "For a drop" si articola in due direzioni,
da una parte si esprime come spettacolo per ragazzi,
dall'altra genera un progetto più ampio e collettivo
legato all'acqua, alle sue origini e alla attuale
emergenza idrica che esiste per il 70% del mondo
abitato.


FOR A DROP - Spettacolo per ragazzi

ideazione: Grazia Dentoni

Grazia Dentoni (Ofelia)
Fabio Buonanno (Il grillo)
musiche: Cristian Perisi
montaggio: Valeria Meloni - Cristian Perisi
animazione: Fabio Buonanno
regia: Grazia Dentoni

Un viaggio all'origine della creazione attraverso la
narrazione, il mito, il video



Midbar residency - final exhibition
(Unideee città dell'arte Fondazione Pistoletto)



"DREAMING ABOUT CROSSIN THE WALL"

GRAZIA DENTONI

I had just made my first step in Israel when the war with
Lebanon began,
I was confused and I started talking with people about the
situation, asking questions...
I also started learning the hebrew alphabet through the body
position of each letter: language is a big part of the identity.
Then I crossed the wall to arrive in Ramallah, and I started
teaching in the first Palestinian Circus school. We wrote "Circus
behind the wall", a circus show that will play all around the
world.
Then I came back to the desert and started editing a movie about
the middle east conflict from a personal point of view.
It was a strong experience to have a family in Mitzpe Ramon
and a family in Ramallah, to live in the middle of the conflict
with the responsibility of being neutral...
to walk on the rope... to be able to propose other answers...
I realized that I was in the Holy Land to develope my reaserch
project "the holy dramaturgy"( a theatre project about conflicts
and collective conflict resolutions).


 
   
   
 
 
pagina precedente vai su