home page chi siamo spettacoli produzioni links utili contattaci musica foto
 

home page
 
SPETTACOLO TEATRALE
date spettacoli



L’associazione culturale Ananché
presenta
Il signore degli anellidi
(da un idea di Giancarlo Murranca)
Regia e scrittura drammaturgica:
Grazia Dentoni

Con:
Giancarlo Murranca, Efisio Fois, Maurizio Camba
Musiche composte ed eseguite da Giancarlo Murranca

Il signore degli anellidi è una proposta di laboratorio "eco logico" che si conclude con la realizzazione di uno spettacolo teatrale per ragazzi di tutte le età e di tutti i colori.
L'intento è di :
- realizzare un lavoro teatrale\musicale\coreografico messaggero dell'importanza e della funzione dei lombrichi (soprattutto del californiano rosso) nella trasformazione delle sostanze organiche residue di origine vegetale.

Lo studio teatrale  parte dall’incontro di quattro sensibilità differenti all’argomento lombrici.
Inizialmente abbiamo condiviso la lettura del  testo di Darwin “la formazione della terra vegetale per l’azione dei lombrici con osservazioni intorno ai loro costrumi”, poi ho proposto un piccolo percorso di esplorazione teatrale sui tre personaggi da far vivere in scena.
Tra i monti di San Gregorio nasce questo spettacolo endemico che porta con sé le peculiarità del luogo e  degli abitanti del luogo.
Ma qui si sta andando ai confini della realtà, si sta dando voce in capitolo ad un verme!"
cita un testo scritto da Maurizio Camba, uomo poliedrico e amante dei travestimenti in particolare “lombricanti”…
La ricerca di Efisio Fois coi materiali di riciclo ha portato alla costruzione di una piccola compostiera, casa viaggiante per i lombrici nomadi.
In un secondo tempo ha realizzato un teatro per le ombre  dei lombrichi e incantato dal movimento degli anellidi, Efisio esplora avvolto nell’oscurità, le loro sinuose movenze. Segue ed esegue reinterpretandolo, il ricamo che gli anellidi  fanno sottoterra.
La mbira di  Giancarlo si è proposta come voce cantante dei lombrichi che “non sono viscidi ma umidi, umili, deboli e timidi, abitanti delle tenebre, aratori, divoratori, concimatori, lavoratori”, cita un altro testo di Maurizio.
Io, ascolto, guardo, chiedo, osservo, provo a dirigere non imponendo, ma trasformando i loro impulsi in rappresentazione teatrale.

Grazia Dentoni

____________________________________________

Loc. 02 Febbraio 2010 Loc. 13 Dicembre 2009
Il Signore degli Anellidi Il Signore degli Anellidi

 
   
   
 
  pagina precedente vai su